STORIA

Nel 1959 inizia l’avventura del Consorzio. Oltre 40 anni fa otto caseifici dell’area del Parmigiano Reggiano creavano il “Consorzio Caseifici Sociali Scrl”, col compito di raccogliere le panne e il burro dai soci conferenti e di trasformarli nello stabilimento industriale di proprietà della Cooperativa.

Negli anni il Consorzio cresce, attraverso acquisizioni e l’ampliamento della sfera delle proprie attività. Altri interventi riguardano la “Stalla Sociale La Prospera”, incorporata nel 1993, la “Coop. Braccianti Comunali di Campogalliano” e il “Caseificio Fossa” di Fiorano Modenese, entrambi confluiti nel 1995, e, nel 1998, l’acquisizione del “Caseificio Modena Sud”.

Nel 1991 il Consorzio Granterre si dota di una società di commercializzazione.

Inizia allora l’attività di Unigrana Spa, nonché la sua corsa accelerata, che in pochi anni la porta a diventare leader di mercato nel commercio del Parmigiano Reggiano in Italia e in Europa. L’azienda si colloca ai primi posti nell’intero comparto dei formaggi grana. Dal 1999 Unigrana svolge, oltre alla commercializzazione, anche l’attività industriale di produzione di burro, magazzinaggio, stagionatura e confezionamento dei formaggi Parmigiano Reggiano, Grana Padano e altri formaggi DOP.

La denominazione attuale, “Consorzio Granterre Sca”, risale al 1995. All’epoca l’attività di Granterre spaziava dall’allevamento di bovini e di suini ai conferimenti di latte alimentare, panne e zangolato ed alla produzione di formaggio Parmigiano Reggiano.

Il 1° Gennaio 1999 viene infine incorporata la Fertilcoop, una cooperativa con 800 ettari di terreno, cinque allevamenti zootecnici ed una produzione annua di 100.000 q.li di latte per il Parmigiano Reggiano.

Altre incorporazioni effettuate dal Consorzio riguardano, nel 2004 il Caseificio Cà Vecchino e nel 2005 il Caseificio Pramoreto, rafforzando quindi la produzione diretta di formaggio.

Sempre nel 2004 il Consorzio scorpora il ramo florovivaistico e nasce Happyflor Srl, società interamente controllata dalla Cooperativa che opera con un garden fornendo servizi di giardinaggio.

Nel 2004 Unigrana Spa acquista la partecipazione di maggioranza (88%) del pacchetto azionario di Parmareggio Spa e si lancia nella sfida del futuro come principale realtà societaria nel Parmigiano Reggiano e specialista nel comparto del formaggi.

Nel 2007 Granterre incorpora tre importanti realtà Cooperative casearie: il Nuovo Caseificio Sociale Albareto e la Nuova Coop. Casearia di Castelfranco Emilia, nonché  la Latteria Sociale San Romano Visignolo Sca situato a Baiso, RE.

Nel 2007 si dà vita a Serum Italia Srl alla quale Granterre partecipa con una quota del 50% e che concentra e commercializza il siero proveniente dai caseifici soci e da altri caseifici nell’area di Modena e di Reggio Emilia.

Nel corso del 2009, Granterre ha realizzato un importante processo di semplificazione societaria finalizzato alla razionalizzazione e concentrazione delle attività della cooperativa.

Le decisioni che hanno consentito questo cambiamento si possono così sintetizzare:

  • La costituzione di Bonlatte Sca, con sede a Manzolino di Castelfranco Emilia, e la cessione da parte di Granterre a questa nuova cooperativa di alcune attività del settore lattiero-caseario, tra queste: 2 allevamenti di Manzolino (il Castello e la Madonna dell’Oppio) con oltre 1.300 bovini ed il Caseificio di Riolo che trasformerà in Parmigiano-Reggiano oltre 115.000 quintali di latte.
  • Il rafforzamento della Cooperativa Casearia Castelnovese a cui Granterre trasferirà  il Caseificio Ca’ Vecchino di Ospitaletto e il Caseificio Valnirano di Fiorano che consente alla Castelnovese  di trasformare, con 73 caldaie nei tre impianti, oltre 260 mila quintali di latte conferito da 79 produttori.
  • Il trasferimento dell’attività di trasformazione, dal 1° gennaio 2010 del Caseificio di Monteveglio alla società Fattoria San Rocco.
  • La costituzione di Albalat  Sca, con sede ad Albareto, Modena,  e la cessione da parte di Granterre a questa nuova cooperativa di alcune attività del settore lattiero-caseario, tra queste: il Centro Zootecnico La Corte di Carpi, con oltre 1.000 bovini  da latte ed il Caseificio Albareto  che trasforma in Parmigiano-Reggiano oltre 180.000 quintali di latte.
  • La cessione della stalla La Prospera al socio Annovi  Meris.
  • La cessazione dell’attività del Caseificio Pramoreto.
  • La concentrazione in Parmareggio di tutte le attività industriali e commerciali del Gruppo, sia legate ai formaggi che al burro e l’acquisizione del 12% del capitale in modo da detenere il 100% della società.

Un processo di cambiamento e crescita allo stesso tempo, che, attraverso l’integrazione delle società del Gruppo, ha consentito  la realizzazione di un modello organizzativo molto semplificato ed efficace, eliminando duplicazioni, definendo con maggiore chiarezza le responsabilità, rafforzando la Capogruppo nella funzione di Direzione e Coordinamento.

Oggi il Consorzio Granterre Sca svolge le seguenti attività: reperimento e cessione di formaggio, latte, panne, siero di latte, nonché commercializzazione di formaggi confezionati, tutte attività svolte con l’apporto fondamentale del conferimento di prodotti da parte dei soci.

Le controllate Parmareggio Spa e la Società Agricola Happyflor Srl sono soggette ad attività di Direzione e Coordinamento da parte del “Consorzio Granterre Sca – Caseifici e Allevamenti”, come previsto dal diritto societario.

La storia di Parmareggio

©CONSORZIO GRANTERRE SCA - 2015
Via Polonia 30-33 - 41122 Modena - Tel. 059.312162 - Fax 059.450441
Reg. Imp. Modena - Cod.Fisc. e P.IVA 00162900369 - REA c/o CCIAA MO 83812
Iscritta nell'Albo Nazionale Società Cooperative al n. A107623 - Sezione: Cooperative a Mutualità Prevalente.
Categoria: Cooperative di Conferimento Prodotti Agricoli e Allevamento.
Cookies - Note legali

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito, Consorzio Granterre utilizza dei cookies. Consorzio Granterre impiega diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione e cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina Informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Informativa